#Vorreiprendereiltreno, bimbo affetto da malattia rara fermato sulle scale del binario: “Troppo lento” cit. Il Fatto Quotidiano


#vorreiprendereiltreno dice il bimbo che in stazione secondo il poliziotto, intralciava le scale per accedere ai binari…
#vergogna Assurdità, senso civico e del dovere oltre che umanità. Le cerchino su wikipedia o dove gli pare.
Il danno? “non sono riusciti a predere il treno che avrebbe.portato madre e figlio alla visita di controllo a Udine dove lo seguono per la rara malattia che da al bambino problemi neuro-motori…”
La beffa? Niente scuse e l’offerta di un rimborso di due euro per il biglietto.
Ma i poliziotti non sono al servizio del cittadino? E soprattutto quando questo è un bambino, sfortunatamente disabile e deve prendere un treno per l’ospedale…
Ma che test gli fanno ai concorsi?
L’educazione prima di tutto gliela insegnano?
E quando e se mai lui o suo figlio dovesse diventare disabile, mister poliziotto e tutti questi bei signori impiegati poco umani e maleducati, cosa farebbero?
Come si difenderebbero da un poliziotto che invece di difenderli li tratta da appestati?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/29/vorreiprendereiltreno-bimbo-affetto-da-malattia-rara-fermato-sulle-scale-del-binario-troppo-lento/1730121/

Arrivederci 🙂 Adele Giglio Best holiday or business travel / per viaggi di lavoro o vacanza:
adyglio@hotmail.it
@adyglio @ComuneRandazzo #ThatswhySicily

Annunci

Lascia un Commento / Please leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: